Tag

,

Jack vettriano[…] Nessuna delle due sorelle era felicemente sposata, ma fino a quella sera non avevo mai considerato quanto fossero disastrosamente infelici. Non mi ero mai fermato a pensarci davvero. Lila, la maggiore, aveva perso il marito durante una passeggiata lungo uno strapiombo sull’Hudson. La polizia l’aveva interrogata, e tutta la famiglia, compreso me, si era indignata dei loro sospetti, ma non poteva essere stata lei ad averli dato una spintarella? Stella, la seconda, aveva sposato un alcolizzato che aveva bevuto in maniera sistematica fino a morirne. Stella d’altronde era stata volubile e infedele, e non si poteva pensare che la sua condotta avesse affrettato la scomparsa del coniuge? Il marito di Jessica era annegato misteriosamente nel lago George una volta che si erano )fermati in un motel erano andati a nuotare di notte. E il marito di Laura era morto in uno strano incidente automobilistico mentre Laura era al volante. Che fossero tutte delle criminali, mi sono domandato, che mi fossi imparentato con una famiglia di incorreggibili assassine?

[…] E comunque la paura di essere ucciso era poca cosa rispetto al bisogno che avevo di tenerezza, amore, affetto, allegria, tutte quelle cose splendide e dignitose che sapevo essere possibili al mondo.

(John Cheever, La chimera)
(painting by Jack Vettriano)

Annunci