Tag

, , ,

L’estate trascorse felice. Una volta che erano usciti fuori dalla città a passeggiare lungo il Danubio, guardando la ragazza vestita di bianco, con i capelli sciolti, che faceva rimbalzare dei sassi piatti sullo specchio dell’acqua, d’un invaso da un sentimento buono e caldo e pensò che nome potesse avere tale sentimento, ma non seppe immaginare altro che “casa mia”.

(Ferenc Körmendi, Un’avventura a Budapest)

Annunci